Il 70°della Porsche 356: i dettagli dell’evento appena passato

L’Evento celebrativo a calendario Nazionale, del 70° della Porsche 356, è stata l’occasione propizia di collaborazione tra il “Registro Italiano Porsche 356” ed il “Ruote Classiche Club Prato”, che ha unito intenti ed obbiettivi, in una sorta di simbolico gemellaggio, coadiuvati e patrocinati dal “Centro Porsche Firenze“.

Ciò a determinato le migliori condizioni per una nutrita e qualificata presenza di vetture del Modello 356 (circa 40 unità), provenienti da più parti della Penisola; Pre A Coupè, Mod. A T1/T2, Mod. B e Mod. C, nelle varie versioni (Coupè, Cabrio, Speedster, Roadster, ecc.), hanno animato e colorato il nostro territorio.

I paesaggi, i colori, la cultura e la cucina della nostra bella Toscana, hanno fatto da degna cornice il 9 e 10 Giugno 2018 accompagnandoci, in un ideale mostra dinamica, piena di fascino e per niente ordinaria, dove le nostre vetture e sopratutto i loro Piloti, hanno goduto dei tracciati superlativi e consoni alla guida turistico-sportiva del 356, il tutto in piena sicurezza, assistiti dallo Staff del Club di Prato, presente con tre moto, tre vetture staffetta, una vettura Pace-Car, meccanico e carroattrezzi.

Sabato 9 Giugno

ritrovo, accrediti e partenza dal “Centro Porsche Firenze“, direzione Mugello, lungo la strada che dal Passo delle Croci, porta a Barberino e quindi a Scarperia, dove nella Piazza del Palazzo dei Vicari, ad accoglierci il Sindaco per un omaggio a tutti i Partecipanti che transitavano in parata.

Proseguendo per Galliano, Panna, S. Lucia arrivo e sosta al Passo della Futa (mt. 903), dove era stato riservato un parcheggio davanti al Ristorante “la Futa” dell’Amico Claudio Poletti.

Un eccellente aperitivo, ha creato subito un atmosfera di cordialità e condivisione tra i presenti.

Rifocillati, di nuovo dentro le nostre 356, per inanellare una buona parte del leggendario tracciato storico, della “Mille Miglia” e del “Mugello Stradale” , attraverso i tornanti della Futa e il fascino dei paesaggi di S. Lucia, Montecarelli, le Maschere, Cafaggiolo e Scarperia, da dove abbiamo fatto ingresso nell'”Autodromo Internazionale del Mugello“.

All’orario prestabilito in parata, dietro la Safety Car della Direzione Gara, abbiamo percorso tre giri del noto e splendido tracciato Toscano, dove tutti, hanno dato brio ai diversi cavalli del loro quattro cilindri boxer, in un susseguirsi di emozioni e sensazioni, che solo le traiettorie disegnate dalla conformazione naturale, delle colline Mugellane, sanno regalare.

E’ seguito il pranzo presso la vicina “Villa Aurora“, bellissimo esempio di residenza Rinascimentale, immersa nel verde, dove tutti hanno potuto gustare ed apprezzare la tipica cucina locale.

Rientro in parata, direzione Prato e successivo trasferimento presso il “Centro Porsche Firenze”, dove all’interno dello  how-Room della splendida Concessionaria, era stata allestita una Sala Conferenze ed uno spazio per la Cena di Gala.
Da degna cornice, facevano bella mostra di se, una splendida Porsche 904 (passato storicosportivo), una 356 A Carrera Cabrio (di un ns. Caro Socio del Club) ed una B da restauro, posta all’ingresso ed evidenziata da un bellissimo tappeto, appositamente preparato per l’Evento.

Presente durante tutta la serata Eugenio Lenzi, il bravo Scultore bolognese che dal vivo realizzava una Sua opera a tema 356.

L’incontro-dibattito, che ha analizzato tutte le tematiche del mondo 356, si è svolto alla presenza dell’Ing. Gherardo Severi (Tecnico Porsche 1964-1972), Giorgio Alisi (Ritrattista ed esecutore dell’immagine della Manifestazione), il Prof. Massimo Grandi (Università Cars Design di Firenze), Mauro Angelucci (Titolare Concessionaria Porsche), Renzo Ponzanelli (Presidente Registro 356), Dario Duina (Presidente Ruote Classiche Club Prato) ed il moderatore Tiziano Cherubini.

E’ seguita un ottima Cena di Gala, ambientata in una cornice suggestiva e particolare, con veduta diretta sulle Porsche 356, che ci “guardavano” curiose ed ammiccanti.

Il tutto accompagnato da una leggera musica anni ’60, con tanto di ballerini professionisti.

Rientro a Prato e………..buonanotte.

Domenica 10 Giugno

ritrovo e partenza dall’Art Hotel di Prato, con Parata di tutte le Porsche 356, precedute dalla Staffetta della Polizia Stradale, direzione Prato Centro e sosta in Piazza S. Francesco, dove era stato riservato uno spazio antistante la Chiesa e dove il numeroso pubblico presente, ha potuto ammirare, le nostre “bellezze”.

Ad attenderci per un saluto istituzionale, l’Ass. Allo Sport del Comune di Prato Simone Faggi.

Partenza, direzione Colline del Monte Albano, dove nel tratto finale stretto ed in salita, gli Amici della Polizia Stradale, ci hanno fatto una sorpresa, agendo da vera e propria vettura Safety Car, con tanto di lampeggianti e sirene spiegate ed andatura degna di chi ama la guida;

Chapeau !

Arrivo al Borgo di Artimino, con sistemazione delle auto nella piazzetta riservata e visita guidata al bellissimo ed interessante Museo Archeologico Etrusco.
La Manifestazione trovava la sua degna conclusione, presso una delle Dimore storiche più importanti del Granducato Toscano: “Villa la Ferdinanda” o “Villa dei Cento Camini“, splendido esempio della Architettura del territorio di epoca Medicea.

Il Pranzo, suggellava la giusta conclusione della Festa per il 70° Anniversario della nostra amata Porsche 356, con scambio di rispettivi omaggi da parte dei due Presidenti dei Clubs.

Evento ispirato da un sogno di tanti anni fa ed oggi valorizzato in pieno, grazie allo spirito di familiarità e condivisione tra tutti i Partecipanti.

 

Tiziano Cherubini

 

In ricordo dell‘evento Nazionale 2018 Porsche 356

Il 70°della Porsche 356 ultima modifica: 2018-07-20T14:36:16+00:00 da Ruote Classiche
Share This